Oggi gli studenti dell’indirizzo agrario dell’Istituto “Amato Vetrano” di Sciacca, hanno partecipato con entusiasmo all’incontro con il Prof. Fausto Faggioli, riguardante le nuove pratiche di economia territoriale in materia di sviluppo rurale, di enologia e, soprattutto, di enoturismo. L’incontro è stato proposto sulla piattaforma Google Meet e trasmesso, inoltre, in streaming sul canale youtube della scuola, al fine di permettere non solo alle classi del triennio e alla classe del Sesto anno “Enotecnico” di seguire il webinar, ma anche a tutti quelli interessati alle suddette tematiche così stimolanti e attuali.

 

Il prof. Faggioli è un progettista ed esperto europeo di marketing territoriale, reti intersettoriali e Distretti Rurali di Qualità; è Presidente dell’E.A.R.T.H. Academy, rete europea per lo sviluppo economico e fondatore delle conosciutissime Fattorie Faggioli.

 

Andrea Camilleri descrive uno dei più classici quadri della campagna siciliana come: “distese di campi silenziosi, rumore di foglie mosse dal vento caldo dell’estate siciliana, nelle vicinanze un tavolo, quattro sedie e una bottiglia di vino a metà…”, presentando così una ruralità siciliana a cui si legano luoghi, profumi, colori e vite. Partendo da questa rappresentazione, il Prof. Faggioli, in collegamento da Forlì, afferma l’importanza di investire sull’identità, sull’unicità dei luoghi e delle persone che vi abitano, rafforzando il brand e sviluppando progetti di comunicazione coerente ed integrata. A tal riguardo, si inserisce il punto di vista in merito alla nuova programmazione della comunità europea 2023/2030, che fissa tra gli obiettivi quello di:

  • cambiare per vendere cultura, storia del prodotto e del territorio, da cui nasce il vino di alta qualità;
  • migliorare, curare e definire nei piccoli particolari l’accoglienza turistica ed enoturistica;
  • promuovere azioni e soluzioni sostenibili in questa nuova visione di enologia e viticoltura;
  • riscoprire i borghi d’origine ricchi di storia, tradizioni, risorse.

 

Il prof. Faggioli ribadisce, durante il suo lungo intervento, come “questa è la nuova direzione in cui la formazione enotecnica è chiamata ad operare”. Tutto questo potrà realizzarsi, afferma il professore, se si inizierà a guardare la realtà, valorizzando la bellezza dei nostri territori e la forte identità che li caratterizza.

Riguardo al turismo, il Prof. Faggioli afferma che: “Il Turismo è accoglienza e servizio al turista! E’ accoglienza alle persone che devono stare bene e ricevere un servizio serio. Ecco perché viene utilizzato il claim “con l’anima e con il sorriso”. Il sorriso e l’accoglienza fanno la differenza per il turista.”

L’Enoturismo è un settore in crescita – continua il prof. Faggioli – in grado di offrire ai giovani molte opportunità di impiego e auto imprenditorialità, per ogni tipo di talento e preparazione professionale.

L’incontro si chiude con l’approfondimento delle tre parole chiave, secondo il prof. Faggioli, alla base di un nuovo modo di progettare il paesaggio e approcciarsi ad uno sviluppo del territorio sostenibile: Innovazione, Determinazione e Valorizzazione delle tradizioni e dei paesaggi.

E noi siamo d’accordo con lui!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *