Una competizione sana diventa momento di apprendimento e crea un contesto stimolante e motivante per gli studenti. Ogni anno la manifestazione del Descosicano si ripete con successo, facendo emergere i talenti ed entusiasmando gli studenti dei tre indirizzi dell’Alberghiero: Cucina, Accoglienza Turistica e Sala e Vendita – Bar.

Dopo la pausa dello scorso anno, dovuta all’emergenza sanitaria, quest’anno gli studenti dell’I.I.S.S. Calogero Amato Vetrano di Sciacca sono ritornati a cimentarsi e dare prova delle competenze acquisite in due giornate che sono diventate autentiche occasioni di confronto, di crescita professionale e di gioviale socialità.

 

La manifestazione ha avuto avvio il 27 maggio con la gara di Cocktail Bar;  introdotti dal prof. Vincenzo Turturici, esperto docente ed ottimo conduttore di eventi, ventiquattro studenti dell’Istituto hanno elaborato, miscelato e servito, nella postazione all’uopo allestita nell’Auditorium, altrettanti cocktail, che sono stati valutati da una giuria di qualità, formata da due capo barman dell’A.I.B.E.S., “Associazione Italiana Barmen e Sostenitori”, Giovanni Paternostro e Giuseppe Paternostro. A trionfare in questa prima gara è stata l’allieva Melissa Fazio della classe 3-E, mentre al secondo e al terzo posto si sono rispettivamente classificati la studentessa Asia Catanese della classe 2-E e l’allievo Calogero Dimino della classe 3-E. Prima della premiazione effettuata dalla Dirigente dott.ssa Caterina Mulè, si è svolto un momento di flair bartending offerto da Andrea Messina, diplomato lo scorso anno proprio all’Amato Vetrano, il quale ha incantato ed entusiasmato i partecipanti con le sue tecniche acrobatiche e la sua professionalità.

 

La gara di Accoglienza Turistica si è svolta nella giornata di venerdì 28 maggio; ad accompagnare gli studenti è stato il prof. Fabrizio Ricotta, docente di accoglienza turistica dell’istituto. Questa competizione ha visto la partecipazione di tre studentesse, che hanno presentato dei lavori finalizzati alla valorizzazione di alcune eccellenze del territorio italiano. La giuria, composta da 4 componenti- due docenti dell’Istituto, la prof.ssa Maria Camera, insegnante di geografia e il prof. Angelo Di Stefano, insegnante di Tecnologie informatiche- e due professionisti esterni- la dott.ssa Viviana Rizzuto, esperta di marketing turistico e territoriale e il dott. Filippo Salerno, esperto di ricettività alberghiera- ha così valutato i partecipanti stilando la seguente classifica:

  1. Stefania Gagliano, con il lavoro “(Ri)Tuffiamoci nel Salento”;
  2. Miriam Intermaggio, con il lavoro “La Sicilia e le sue meraviglie: la costa trapanese;
  3. Halima Begum, con il lavoro “La Liguria, l’arco d’Italia”.

 

Nella stessa giornata si è svolta la gara di Cucina. Sono stati preparati dagli studenti 8 piatti, elaborati in coppia o singolarmente. La giuria era composta dall’enogastronomo Artusi Maurizio, dal nutrizionista Matteo Pillitteri e da alcuni componenti dell’Associazione Italiana Cuochi F.I.C. di Agrigento:

– Argento Salvatore

– Mangione Alen

– Schembri Francesco

– Tondo Carmelo

– Tuttolomondo Raffaele

I giudici presenti al concorso hanno seguito le diverse fasi di preparazione e realizzazione dei singoli piatti creati dagli studenti.

Sono stati premiati i primi 3 classificati:

1° Classificato, piatto: “Sapori di Sicilia”:

– Ingrao Emily, classe 2-B

– Lucenti Maria Grazia, classe 2-B

2° Classificato, piatto “Sapori del Sud”:

– Puccio Antonio, classe 4-C

3° Classificato, piatto “Summer Time”:

– Casamassima Nicolò, classe 4-A

– Ciancimino Sofia, classe 2-F

Bellissimi, innovativi e soprattutto gustosi i piatti prodotti da tutti gli studenti in gara che, in queste ultime settimane, hanno ideato e realizzato i piatti da presentare alla gara, sempre con il supporto e sotto la guida dei docenti di cucina, che hanno ricevuto un plauso dai giudici per il lavoro fatto con gli studenti.

 

Il Descosicano chiude simbolicamente questo intenso anno scolastico, che ha visto gli alunni attivamente impegnati nell’acquisizione delle competenze professionali e nella costruzione del loro percorso formativo, che nonostante le tante difficoltà causate dalla pandemia, non è stato interrotto, bensì è proseguito con impegno e massima dedizione.

Il successo di questa edizione, fortemente voluta dalla Dirigenza, dimostra non solo l’alto livello di preparazione raggiunto dagli alunni, ma anche la loro grande motivazione all’apprendimento!

Al prossimo anno!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *