Oggi si è svolto presso l’Istituto Tecnico Agrario “Calogero Amato Vetrano” di Sciacca un incontro dal titolo Le caratteristiche organolettiche dell’olio Extra Vergine d’Oliva e sull’analisi “Panel test”.

L’incontro rientra tra le attività previste dal percorso formativo “Produzioni e Trasformazioni” attivato dall’Istituto. L’evento si è svolto in presenza e ha coinvolto i ragazzi del quinto anno.

Finalità principale è stata quella di arricchire le conoscenze sui diversi fattori, agronomici e tecnologici, che influenzano le caratteristiche organolettiche dell’olio Extra Vergine d’Oliva e sui parametri chimico-fisici e sensoriali che contrassegnano l’olio E.V.O. . Inoltre, gli allievi hanno potuto approfondire le conoscenze laboratoriali dell’analisi sensoriale e sperimentare, mediante simulazione di un “gruppo panel ”, come gli assaggiatori testano ed esprimono un giudizio sulle peculiarità sensoriali dell’olio in modo oggettivo ed indipendentemente l’uno dall’altro.

Le tematiche affrontate e le tecnologie discusse entrano oggi a pieno titolo nel bagaglio culturale delle figure professionali che l’Istituto si prefigge di formare. Si è voluto fornire ai maturandi un valido sussidio alla crescita culturale nel settore olivicolo-oleario da poter utilizzare per l’ingresso nel mondo del lavoro.

In apertura, il Prof. Montalbano ha brevemente sottolineato l’interesse che oggi si pone sulle caratteristiche organolettiche dell’olio extravergine di oliva; successivamente il dott. Damiano Licata, funzionario dell’Assessorato Agricoltura e Foreste (U.O. Agrometeorologia Servizi Innovativi e Ricerca in Agricoltura di Sciacca), ha relazionato sul tema dell’incontro ed ha condotto i ragazzi in un’esperienza laboratoriale con la simulazione di un gruppo panel di assaggio.

Nel corso dell’intervento gli studenti hanno avuto la possibilità di rivolgere al dottore Licata diverse domande che hanno stimolato il confronto e generato momenti di coinvolgente interesse sulle tematiche olearie.

L’iniziativa si inserisce a pieno titolo nell’ambito delle attività che l’Istituto ha già intrapreso per l’olio e l’olivicoltura siciliana; è in corso il progetto EVO, svolto sempre in collaborazione con U.O.S. 6.10 di Agrometeorologia, Servizi Innovativi e Ricerca in Agricoltura di Sciacca. Esso prevede 6 incontri: 3 per l’indirizzo Agrario e 3 per l’Alberghiero per arricchire i percorsi didattici sulla filiera produttiva, sul patrimonio olivicolo regionale per la produzione dell’olio d’oliva di qualità e sulle potenzialità che esso può esprimere nella gastronomia, soprattutto d’impronta mediterranea.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *