I 29 ettari di terreno donati dal benefattore Calogero Amato Vetrano alla Fondazione che porta il suo nome, coltivati annualmente a servizio della didattica per gli Studenti dell’indirizzo Agrario hanno avuto anche quest’anno un’alta resa, con la produzione di qualità di tutti i suoi prodotti.

In particolare, il 2022 ha visto una produzione derivante dalla vendemmia manuale delle seguenti tipologie:

Inzolia 540 Kg

Chardonnay 480 Kg

Grillo 460 Kg

Grecanico 460 Kg

Greco di Tufo 460 Kg.

La vendemmia meccanizzata ha prodotto i seguenti quantitativi:

Inzolia 7.790 Kg

Grillo 6.100 Kg

Perricone 4.530 Kg

Catarratto 3.740 Kg

Frappato 1.460 Kg

Oltre alla coltivazione della vite, nei terreni dell’azienda sono presenti vasti uliveti e quest’anno la campagna olivicola si è chiusa con una produzione di circa 183,70 quintali di olive, in prevalenza di cerasuolo e alcune varietà di biancolilla.

Gli Studenti seguiranno la filiera agroalimentare dei due prodotti principali dell’azienda, monitorando tutti i processi, i quali  si completeranno con l’imbottigliamento del vino e dell’olio con etichetta speciale dell’Amato Vetrano.

Per il 2023 gli Studenti sanno già che sarà ripetuta l’esperienza di produzione della birra artigianale, prodotta a partire dall’orzo raccolto dai terreni dell’Amato Vetrano!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *